Coestrusione

La tecnologia del processo produttivo che rende uniche le nostre lastre

La coestrusione è un processo di produzione industriale basato sulla deformazione plastica, in cui si preparano e si lavorano contemporaneamente materiali diversi, che escono dalla matrice accoppiati, così da ottenere lastre o profili che integrano le migliori caratteristiche dei differenti materiali iniziali.

Le linee di produzione Tecno Imac sono organizzate in unità composte da tre estrusori. In ogni singolo estrusore, la miscela dei componenti del materiale (resine, plastificanti, stabilizzanti, pigmenti ecc.) viene immessa tramite tramoggia in una camera cilindrica. Qui viene riscaldata e compressa con viti senza fine in una testa piana di co-estrusione, ove convergono i singoli estrusori, e di seguito laminata in una calandra e quindi pronta per assumere il profilo definitivo passando per la filiera.

I materiali

Polimglass® 

Ecotres® box_ecotres

H.S.P® 

Il processo di coestrusione termoplastica brevettato da Tecno Imac ha permesso di produrre nel tempo materiali sempre più performanti. A partire dalla creazione del Polimglass®, brevettato nel 1992, l’evoluzione tecnologica e la disponibilità di nuovi tecnopolimeri ha consentito ulteriori sviluppi e la nascita di nuovi materiali  basati sul processo di coestrusione su tre strati, come l’Ecotres®, con il quale sono realizzate le lastre ECOLINA®, GRECOLINA®, ECOLTHERM e tutti i loro accessori, e l’H.S.P.® (High Strength Polymer), con cui è realizzata la nuova linea di lastre IMACROOF®
Tutti questi materiali hanno in comune il processo di produzione che, a fronte di diverse formulazioni chimiche dei vari strati, è costituito dal convogliamento in un’unica testa di estrusione di diversi tipi di materiali termoplastici preparati in tre differenti estrusori. Il risultato è una lamina unica, ma stratificata su tre strati diversi, ognuno dei quali ha delle specifiche caratteristiche studiate per assolvere a determinate funzioni:

 

1-strato superiore: in PMMA (Metacrilato) colorato nella massa, per ottenere colori e finiture perfette e resistentissime ai raggi UV, agli agenti atmosferici e alle aggressioni chimiche ambientali di qualsiasi tipo.

 

2-strato centrale: miscela di diversi tecnopolimeri caricati con inerte micronizzato, per ottenere una bassa dilatazione termica, un buon comportamento acustico e resistenza a flessione.

 

3- strato inferiore: compound di termoplastici per ottenere la massima resistenza all’urto e alle aggressioni chimiche provenienti dal basso.

 

ll risultato di questa particolare combinazione di materiali termoplastici è prodotto sintetico stabile e resistente, applicabile in qualsiasi situazione ambientale, senza dover temere le aggressioni di vapori acidi di qualsiasi genere, sia industriali che agricoli, o le nebbie saline più aggressive.

La qualità

Ottenere costantemente un’elevata qualità nella produzione, oltre ad essere la filosofia di Tecno Imac, è l’obiettivo del nostro Laboratorio Qualità; attrezzato con strumenti di ultima generazione, il laboratorio, monitora l’intero processo produttivo per garantire una produzione di alto livello esente da difetti di fabbricazione.

Certificato ISO9001:2008

Tecno Imac è certificata ISO 9001:2008 dall’istituto RINA

Qualità Totale

Tecno Imac si è dotata di un manuale di procedure per garantire che l’intero processo produttivo sia finalizzato alla qualità

Controlli a bordo macchina

Gli operai addetti alla produzione controllano continuamente la correttezza parametri estrusione, controllo visivo delle superfici

Controlli in laboratorio

Nel laboratorio vengono effettuate quotidianamente routine di controlli su campioni di materiale che vanno dagli esami microscopici alle prove di resistenza con la macchina per la grandine e il weatherometer.

Controlli all'imballo

L’ultima fase di controllo avviene durante l’imballo e la preparazione delle spedizioni verso distributori e clienti.